Pubblicato il

Parco Santa Croce – Un polmone verde cittadino con 10.000 piante

Parco Santa Croce - Un polmone verde cittadino con 10.000 piante

 

Partono entro la fine di aprile i lavori di potenziamento del verde nel grande parco naturale a Santa Croce, di proprietà della Fondazione CR Carpi. Tra la primavera in corso e la primavera 2022, verranno messe a dimora 6.000 nuove piante che, sommandosi a quelle già in loco, andranno a sviluppare, a ridosso della città, un ampio polmone verde, di mitigazione ambientale e per la dimensione ricreativa e didattica, di circa 10.000 essenze vegetali.

“Dopo un accurato lavoro progettuale – sottolinea il presidente della Fondazione CR Carpi, Corrado Faglioni – prendono finalmente l’avvio i lavori di piantumazione del nostro splendido Parco. Un parco da zero a 100 anni lo abbiamo definito e così sarà. Entro la prossima primavera 2022 tutte le opere saranno completate ma già per questa estate potremo godere di una cornice stupenda nella quale poter camminare nella rigogliosa presenza della natura che già da parecchi anni ha preso completo possesso del nostro parco e noi stiamo semplicemente aiutando a goderne tutta la sua immensa bellezza. Sono certo – conclude Faglioni – che godremo di un parco magnifico e di cui apprezzeremo la naturalità e spero vivamente che questo sarà l’argomento dei prossimi mesi sulle pagine dei media locali”.

Completato nei giorni scorsi l’iter di selezione degli incarichi, si apre ora la fase operativa con la partenza delle opere di piantumazione, divise indicativamente in tre fasi organizzative. Per quanto riguarda le opere infrastrutturali (illuminazione, aree di sosta, restauro della casa colonica già presente sul parco, da adibire a Centro visite, ecc…), le attività partiranno a seguito della variante urbanistica indicativamente prevista nella seconda parte dell’anno, in concomitanza della fase due delle opere.

Condividi sui Social