Pubblicato il

Novi, premio al Comune per la riduzione dei rifiuti non riciclabili

A “Sotto il muro dei 100kg: comuni verso rifiuti zero”, ottavo posto nella classifica regionale. Il sindaco Diacci: “Attestato importante che dimostra come la nostra sia una comunità molto attenta al rispetto dell'ambiente”
Novi, premio al Comune per la riduzione dei rifiuti non riciclabili
Enrico Diacci

 

Oggi, sabato 24 aprile, si è tenuta in modalità online la VII edizione del Premio “Sotto il muro dei 100 kg: Comuni verso rifiuti zero”, promosso dalla Rete Rifiuti Zero e dai Comuni Rifiuti Zero dell’Emilia-Romagna, che valorizza i comuni che, nel corso dell’anno, hanno prodotto meno di 100kg di rifiuto pro-capite per abitante di “rifiuti non inviati a riciclo”. Il Comune di Novi di Modena, con i suoi 86,0 kg/ab è risultato tra vincitori di questo importante riconoscimento classificandosi in ottava posizione assoluta nella graduatoria regionale, fatta di 328 comuni aderenti alla rete.
“Un attestato molto importante – afferma il sindaco Enrico Diacci – che dimostra come la nostra sia una comunità molto attenta e responsabile nel rispetto dell’ambiente ed in particolare nella gestione degli sprechi”.
La premiazione di quest’anno evidenza il nuovo criterio di quantificazione dei rifiuti urbani, quello della minimizzazione dei rifiuti non riciclati, che si sostituisce a quello incentrato sulle sole percentuali di raccolta differenziata, troppo influenzate dall’introduzione nei rifiuti differenziati di rifiuti poi comunque destinati allo smaltimento. Per la stesura della graduatoria vengono dunque considerati come rifiuti non a riciclo non solo i rifiuti indifferenziati, ma anche i rifiuti provenienti dalle raccolte differenziate e poi inviati direttamente ad incenerimento o scartati sulla base di successive analisi merceologiche.
“E’ fondamentale puntare sulla qualità dei rifiuti in modo che tutti i materiali non più utilizzati da qualcuno diventino risorse per altri – aggiunge l’assessore all’ambiente Susanna Bacchelli -. Un fattore determinante in tal senso consiste nel sistema e modalità di raccolta, non a caso sono stati premiati tutti e 11 i comuni (8 entro i 100 Kg e 3 fra 100 e 150 Kg) gestiti da Aimag, che si è dimostrato il gestore più performante a livello regionale”.

Condividi sui Social