Pubblicato il

Pallamano Carpi premiata dal Presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini

Premiate anche la squadra femminile di Casalgrande e quella maschile di Rubiera, promosse in A1 al pari dei bianconeri

Pallamano Carpi premiata dal Presidente dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini

 

Nella giornata di ieri, 25 giugno, presso la sede della Regione Emilia-Romagna a Bologna, si è svolta la cerimonia di premiazione della Pallamano Carpi per i successi ottenuti nella stagione sportiva appena conclusa.

Alla premiazione erano presenti il presidente della Pallamano Carpi Adisorn Namuangrak, il dirigente giocatore Francesco Malagola, altri due componenti della prima squadra, Luigi Pieracci, Samuele Serafini e, in rappresentanza della città di Carpi, l’assessore allo sport Andrea Artioli.

Nella giornata sono state premiate anche la squadra di pallamano femminile di Casalgrande e quella maschile di Rubiera, le quali ugualmente al Carpi hanno ottenuto l’accesso alla massima serie.

Il presidente Bonaccini ha simpaticamente fatto notare che, in quanto cittadino di Campogalliano, si trovi proprio ad abitare nel preciso triangolo tra queste città, ma rispetto alla distinzione tra sport minori e maggiori si è detto poco incline ad apprezzarla “perché il sacrificio, l’impegno e la passione che ci mettono gli atleti sono identici per qualsiasi disciplina”.

Sull’impegno e sulla passione è voluto ritornare anche il presidente della pallamano Carpi Adisorn Namuangrak, intervistato a margine della cerimonia: “sono molto emozionato, perché come vedete siamo una squadra giovane e la promozione in A1, a soli due anni dalla nostra fondazione, è stata un successo non preventivato che accogliamo con grandissimo entusiasmo. È il frutto del lavoro di tutti, dei giocatori, dei tecnici, dei dirigenti, ma soprattutto dei tanti volontari mossi da una grande passione per questo sport”.

La pallamano “ha una grande tradizione in Emilia Romagna”, rammenta Bonaccini, “è uno sport bellissimo che merita i riflettori”.  La cerimonia di ieri vuole essere una sorta di “ringraziamento” per la straordinaria stagione che queste squadre hanno fatto.

Condividi sui Social