Pubblicato il

Pallamano, Carpi centra la prima vittoria

I bianconeri si sono imposti per 30-26 sul Cassano Magnago.

Pallamano, Carpi centra la prima vittoria

 

C’è il pubblico delle grandi occasioni al Pala Vallauri per la sfida contro il Cassano Magnago. Il Carpi deve assolutamente iniziare a fare punti. Gli amaranto, reduci dalla vittoria contro Bolzano, non si lasciano trascinare dall’entusiasmo e rimangono cauti, come testimoniano le parole di mister Kolec rilasciate alla vigilia: “quella con il Carpi sarà una partita ostica contro una squadra che gioca sul proprio parquet […] che ha messo in serie difficoltà il Merano con giocatori molto esperti e un ottimo allenatore”.

La partita

Sono gli ospiti ad imprimere il giusto ritmo alla gara, facendo scorrere per primi il tabellone e portandosi sull’1-0 dai sette metri. Carpi fatica a trovare una seconda fase davvero efficace e il Cassano ne approfitta per allungare, registrando a metà primo tempo un +4 sui padroni di casa.

L’ingresso di Ceccarini nel Carpi sembra apportare maggior efficacia in attacco. I bianconeri cominciano a crescere di intensità, con Giannetta molto ispirato e Sortino porta il risultato in parità al ventesimo della prima frazione.

Poi Ceccarini su rigore per il break del Carpi che è avanti di uno. Con una doppia sospensione temporanea per Soria e Serafini Cassano ne approfitta per riportarsi sotto. Sul finale del primo tempo Marsan scarica sulla porta avversaria la rete fondamentale del 13-12.

Secondo tempo

Eric inaugura la ripresa delle ostilità con un tiro che si infila all’incrocio dei pali. Kabeer per Cassano deve abbandonare per infortunio il rettangolo di gioco, e anche Pieracci è costretto anticipatamente verso gli spogliatoi per guai muscolari. Ma i bianconeri, lungi dallo scoraggiarsi, compiono una collettiva assunzione di responsabilità. Jurina si esibisce con una strepitosa parata a due mani, Beltrami insacca con un’esecuzione poco ortodossa ma efficace e poi ancora in tuffo per il 22-17. La coppia Sortino-Giannetta mette il Cassano all’angolo. Il colpo del ko di Eric porta il Carpi a quota trenta reti e soprattutto ad una storica e meritatissima prima vittoria in Serie A Beretta.

Angelo Giannetta, vero eroe di giornata, nel post partita non nasconde come per lui la classifica fosse bugiarda rispetto alle potenzialità della squadra. Anche Andrea Artioli, Assessore allo sport del Comune di Carpi, sottolinea come il risultato di oggi sia frutto della pervicacia e della volontà di gettare il cuore oltre l’ostacolo: “complimenti ai ragazzi che questa vittoria l’hanno cercata, voluta, trovata. La Serie A Beretta è una categoria molto dura, ma questa squadra sono sicuro che ce la metterà tutta per dare ai suoi tifosi e alla città ancora altre soddisfazioni come quella di oggi”.

 

Tabellino

Carpi 30 – Cassano Magnago 26

Carpi: Jurina, Rossi, Pieracci (K) 3, Marsan 6, Malagola, Bonacini, Soria 1, Haj Frej, Ben Hadj Ali, Serafini, Eric 5, Beltrami (VK) 3, Sortino 4, Giannetta 5, Boni 0, Ceccarini 3. All. Serafini.

Cassano Magnago: Monciardini 1, Lazzari 1, Milanovic (K) 3, La Bruna 1, Branca 3, Bassanese 1, Salvati 1, Kabeer 2, Nikocevic 8, Braggion, Decio 1, Visentin, Mazza 4, Riva, Albanini. All. Kolec.

Condividi sui Social