Pubblicato il

Natività a misura di Giuseppe

Aperta fino al 9 gennaio la mostra di presepi nell’ambito de “La Tradizione del Natale” presso la nuova Sala Edmondo Trionfini.

di Virginia Panzani

 

Natività a misura di Giuseppe

 

Cambia lo spazio di allestimento ma non la mission della mostra dei presepi nell’ambito de “La Tradizione del Natale a Mirandola”, che, giunta alla sua VII edizione, è stata inaugurata lo scorso 8 dicembre, alla presenza del sindaco Alberto Greco, del presidente dell’Associazione Amici della Consulta, Marco Sgarbi, della presidente della Consulta del Volontariato, Carla Gavioli, e del direttore generale della Fondazione Cr Mirandola, Cosimo Quarta, con la benedizione del parroco, don Fabio Barbieri.

L’esposizione è infatti collocata quest’anno non più in via Goito, bensì nella sala intitolata all’indimenticato dottor Edmondo Trionfini in piazza Ceretti 9, nuovissimo ambiente risorto dalle macerie del terremoto insieme allo stabile di cui fa parte. Uno spazio che non è ancora stato ufficialmente inaugurato ma che, grazie all’importante contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola, proprio con la mostra dei presepi si rende attivo ad uso delle associazioni locali per riunioni, corsi ed esposizioni.

Da sempre “La Tradizione del Natale a Mirandola” si propone di promuovere, in particolare attraverso la forma antica e sempre nuova del presepe, il significato più autentico e profondo delle festività di fine anno, ovvero la nascita del Figlio di Dio, “la luce vera che viene nel mondo”, ma anche valori universali quali la fraternità, la pace, l’impegno per il bene comune di tutti gli uomini e le donne di volontà. Curatore dell’iniziativa per la parte dell’organizzazione è, come per le passate edizioni, Alberto Diazzi, animatore infaticabile del volontariato al servizio della parrocchia e della città, mentre l’allestimento è curato dal noto presepista mirandolese Giancarlo Bruini… continua a leggere.

Condividi sui Social