Pubblicato il

Ecologia integrale in parrocchia

Fabio Balboni e Cristina Zaghi di Mirandola raccontano la loro esperienza come animatori della Commissione Laudato Si' e le proposte per coinvolgere la comunità.

a cura di Alessandro Cattini

 

Ecologia integrale in parrocchia

Cristina Zaghi e Fabio Balboni

 

“Parrocchie sostenibili per un’ecologia integrale”: l’evento, tenutosi il 1° marzo presso la parrocchia di Quartirolo, ha coinvolto persone provenienti da tutta la Diocesi in un’ampia riflessione sul futuro, sulla giustizia, sull’ecologia e sul ruolo che le parrocchie rivestono nella transizione verso una società più sostenibile.

La serata, apertasi con la breve testimonianza dei delegati diocesani alla 49° Settimana Sociale e scandita dalle canzoni di Matteo Manicardi, ha ospitato l’intervento di Walter Sancassiani (Focus Lab) con la presentazione del “Laboratorio Parrocchie Sostenibili” della Diocesi di Modena. Presente anche mons. Erio Castellucci, che ha ricordato che tutto è connesso, e che i mali che sono dentro di noi, se non adeguatamente curati, si ripercuotono sugli altri e sulla natura. La registrazione integrale dell’incontro è accessibile sul canale Youtube di Notizie.

Tra i partecipanti anche la Commissione Laudato si’ della parrocchia di Mirandola rappresentata da Fabio Balboni e Cristina Zaghi ai quali abbiamo chiesto come è nato il loro impegno in parrocchia e di reagire alle proposte uscite durante l’evento.

Fabio e Cristina, come è stato ritrovarsi a Quartirolo con tante persone provenienti da tutta la diocesi?

Balboni: È stata un’occasione bella di apertura e condivisione. Noi eravamo in otto: i sei membri della nostra Commissione Laudato si’, il nostro parroco, don Fabio, e un’altra persona del consiglio pastorale.

Zaghi: Entrare in contatto con altre realtà del territorio diocesano ci ha fatto sentire parte di un cammino comune. Noi a Mirandola siamo in fase di avvio, ma abbiamo visto che ci sono parrocchie che sono già più avanti, ed è stato interessante ascoltare le loro storie.

Com’è nata la Commissione Laudato si’ a Mirandola?

Balboni: Quando don Fabio è arrivato a Mirandola ha stabilito che il consiglio pastorale avrebbe avuto undici commissioni, fra cui era presente anche la Commissione Laudato si’. Io, un po’ sorpreso, mi sono candidato per quest’ultima perché credo nell’importanza di non sprecare le risorse e di non sporcare l’ambiente che ci circonda. All’inizio eravamo in due, poi con il tempo sono arrivate, anche su nostro invito, Cristina, Laura, Federica, Roberta… e il gruppetto si sta allargando…

Continua a leggere oppure abbonati qui

 

Condividi sui Social