Pubblicato il

Sudamerica – Italia via Kiev

Cinque studenti fuggiti dall’Ucraina sono ospiti presso la parrocchia di Quartirolo.

di Chiara Riccò

 

Sudamerica – Italia via Kiev

Da sinistra Fidel, Yajaira, don Antonio, Steven, Katharina, Henry e don Tinu

 

Cosa significa fuggire da una guerra? Finché sentiamo le notizie rimanendo davanti ad uno schermo, ci si spaventa e ci si rammarica fino ad un certo punto. Cosa succede quando tutte le vicende di cui abbiamo sentito parlare al telegiornale le vivi in prima persona?

A questa domanda possono ben rispondere Fidel, Yajaira, Katherine, Steven ed Henry cinque studenti tra i 25 e 27 anni, ecuadoregni e colombiani, ospiti presso la parrocchia di Quartirolo.

C’è un perché se dei giovani non di origine ucraina si trovavano lì: “Ci siamo trasferiti in Ucraina da alcuni anni per studiare e lavorare – hanno detto Yajara e Katherine – perchè in Ecuador e in Colombia le possibilità di studiare sono molto complicate, le università hanno costi molto elevati per noi ed è già difficile entrare in quelle pubbliche.

Continua a leggere oppure abbonati qui

Condividi sui Social