Pubblicato il

Nazareno, tutto pronto per l’incontro con Tai Aguero ed Elisabetta Tassinari

Un incontro con due donne, atlete e combattenti accomunate dalla passione per lo sport.

Nazareno, tutto pronto per l'incontro con Tai Aguero ed Elisabetta Tassinari

 

La Polisportiva Nazareno ospita all’interno del progetto NazzaPRO-Sport&More, due illustri atlete, che racconteranno la propria storia ricca di avvincenti episodi, immense soddisfazioni, ma anche di ostacoli da superare pur di raggiungere il proprio sogno.

Taismary Aguero, pluri Campionessa Olimpica, vincitrice di due Mondiali, tre Coppe del Mondo, due campionati Europei ed Elisabetta Tassinari, indiscussa paladina della palla a spicchi, capitano della Virtus Segafredo Bologna, sono le protagoniste di questa occasione unica di incontro, condotta dal giornalista sportivo Enrico Bonzanini.

Della loro carriera sportiva tutto è stato praticamente scritto, ma quello che vogliamo scoprire è la parte più profonda, intima ed emozionale, fatta non solo di successi, di coppe e riconoscimenti, ma anche di ostacoli apparentemente insormontabili, infortuni, interferenze politiche, che hanno reso la strada per il sogno sempre più ripida. Tai e Betta non hanno scelto la via più facile e non si sono mai tirate indietro davanti alle sfide, anzi le hanno sempre accolte con coraggiosa determinazione, dentro e fuori dal campo.

Commenta così il presidente della Polisportiva Nazareno Davide Testi: “E’ un grande onore per noi ospitare una delle più grandi giocatrici di pallavolo a livello Mondiale come Tai Aguero con una carriera infinita e un palmares a cui solo pochi sportivi possono ambire. Enorme è poi l’emozione di vedere al suo fianco Elisabetta, che ho allenato quando aveva 13 anni, quando ancora non era totalmente sbocciata, ma la sua stoffa la rendeva già una futura promessa. Ora quella ragazzina calca parquet importanti di A1 e spero davvero che il suo percorso le riservi tante altre grandi soddisfazioni”.

L’appuntamento è per sabato 28 maggio alle ore 17.30 presso la Sala Duomo, in via Duomo 2 a Carpi e l’ingresso è libero e aperto al pubblico fino al raggiungimento del limite massimo.

Condividi sui Social