Pubblicato il

Uniti contro la lebbra

I progetti realizzati da Aifo con i fondi raccolti nella scorsa Giornata per la prevenzione e la cura della malattia

A cura del Centro Missionario

Uniti contro la lebbra

Graziella Bergamaschi del 1991 in Guinea Bissau – Centro Aifo a Cumura

 

Da parte di Aifo (Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau) è arrivata al Centro Missionario di Carpi, una comunicazione indirizzata al direttore, don Antonio Dotti, e a tutti i volontari che hanno partecipato alla 69ª Giornata mondiale per i malati di lebbra, svoltasi lo scorso 30 gennaio.

Gli Amici di Raoul Follereau ringraziano ogni singolo volontario perché rappresenta il vero motore dell’associazione. Grazie a loro che hanno animato i banchetti nelle varie piazze d’Italia, in questa edizione del 2022 si sono raccolti quasi 300.000 euro. Tale contributo economico ha reso possibile il concretizzarsi di molti progetti tra cui quello realizzato nelle isole Bijagós, in Guinea Bissau, finalizzato alla cura e prevenzione della lebbra.

Continua a leggere oppure abbonati qui

 

Condividi sui Social