Pubblicato il

Scuola di Musica Andreoli, presentazione del corso “Gulliver”

Anteprima: il prossimo 8 settembre, alle 21, alla Sala Trionfini a Mirandola, si terrà “Sull’ali dorate”, iniziativa di presentazione del nuovo corso “Gulliver” della Fondazione Scuola di Musica Carlo e Guglielmo Andreoli, nell’ambito del progetto MUSA rivolto agli adulti

Scuola di Musica Andreoli, presentazione del corso “Gulliver”

Silvia Biasini al Ravenna Festival

 

 

Giovedì 8 settembre alle ore 21 a Mirandola (Sala Trionfini, piazza Ceretti 9) è in programma “Sull’ali dorate”, iniziativa di presentazione del nuovo corso “Gulliver” della Fondazione Scuola di Musica “Carlo e Guglielmo Andreoli”. L’appuntamento prevede ascolti guidati, letture, confronti e riflessioni fuori e dentro l’opera di Verdi con una conclusione a tema (“Libiamo nei lieti calici”).

È gradita la prenotazione scrivendo a [email protected] Per informazioni: Silvia Biasini, 3488751394, [email protected]

All’incontro seguirà martedì 20 settembre alle 20.30 (alla Scuola di Musica di Mirandola, via Fermi 3) una riunione organizzativa per l’avvio di “Gulliver”, previsto in ottobre.

“Il progetto ‘Gulliver: itinerari musicali’ – spiega la docente coordinatrice, Silvia Biasini – è un percorso alla scoperta di importanti pagine del repertorio musicale, che permetterà di conoscere da vicino una partitura, immergersi nel pensiero del compositore, nella società in cui l’opera è nata e nei significati retorici del testo, confrontando arti diverse. È rivolto a tutti coloro che vorranno vivere questo viaggio musicale alla ricerca di Bellezza e Cultura con sapienti guide e valorosi compagni”.

“Gulliver” fa parte di MUSA (acronimo che sta per MUSica Adulta), il nuovo progetto di benessere, cultura, inclusione e socialità della Fondazione Scuola di Musica “Andreoli” e operativo dal mese di ottobre del 2022 fino a maggio del 2023.

Il progetto MUSA comprende quattro iniziative che coprono un’ampia gamma di esigenze attentamente individuate nel corso del tempo. Destinataria di queste iniziative è una componente della società che con la musica può migliorare fortemente il proprio stile di vita. “La nostra Scuola è attenta al cambiamento e intende crescere, nei prossimi anni, seguendo le dinamiche della società, offrendo progetti di qualità e rivolti a un pubblico sempre più ampio, che dalla musica può trarre esperienze e migliorare il proprio benessere”, conclude il direttore della Fondazione Scuola di Musica, Mirco Besutti.

 

 

Condividi sui Social