Pubblicato il

Se tu mi aiuti, “io non mi perdo”

Presentato in occasione della settimana dell’Alzheimer il progetto curato dalla geriatra Vanda Menon in tema di disorientamento spaziale.

Se tu mi aiuti, “io non mi perdo”

 

Una dichiarazione e al tempo stesso un monito alla propria autonomia. A questo si ispira il nome, “Io non mi perdo”, dato al progetto curato dalla dottoressa Vanda Menon, geriatra, referente del Centro Disturbi Cognitivi e Demenze del distretto di Carpi. Il percorso, iniziato nel 2019 e ripartito nel 2021 dopo la pausa forzata per la pandemia, è stato presentato in occasione della settimana dell’Alzheimer e ha una portata provinciale, coinvolgendo i 10 Centri Disturbi Cognitivi e Demenze e tutte le associazioni di volontariato dei familiari relative a tale patologia, oltre ad altri enti e alle varie Unioni di Comuni.

Continua a leggere oppure abbonati qui.

Condividi sui Social