Pubblicato il

Fism, ottobre è tempo di festa con i nonni!

Nella festa dei nonni, il 2 ottobre, in cui si celebrano gli Angeli Custodi, le scuole dell’infanzia paritarie aderenti alla Fism Modena hanno organizzato tante iniziative per stare insieme fra diverse generazioni, evidenziando l’importante ruolo educativo dei “più grandi” nella crescita dei “più piccoli”

Fism, ottobre è tempo di festa con i nonni!

 

 

In occasione della festa del 2 ottobre, in cui si celebrano gli Angeli custodi, numerose le iniziative promosse nelle scuole dell’infanzia paritarie modenesi aderenti alla Fism per festeggiare i nonni. Colazioni, pranzi e merende comunitarie, scambi di doni, messe e momenti di preghiera. Esperienze pratiche come la realizzazione di un orto, solidali come i doni creati per gli ospiti delle case di riposo, coinvolgenti come l’uscita in paese “a caccia di nonni” per regalare l’immagine dell’Angelo Custode e camminate color run.  Tutto questo preceduto da conversazioni, narrazioni con albi illustrati a tema e laboratori creativi per preparare biscotti, giochi e disegni per nonni e bisnonni.

Finalmente una ritrovata normalità dopo due anni di pandemia tra chiusure, vincoli e distanziamenti. Riprendere ad abitare gli spazi delle relazioni è un gran conforto e queste iniziative lo dimostrano. La grande partecipazione e l’entusiasmo diffuso ha contagiato tutti, che con gratitudine hanno vissuto questi momenti, dove la sensazione di benessere e piacevolezza data dall’incontro dell’altro, ha rinvigorito il senso di appartenenza e comunità.

I nonni sono per i bambini un importante punto di riferimento affettivo ed educativo, poiché sostengono con modalità diverse il loro sviluppo e il loro benessere. Il luogo comune li descrive come adulti permissivi che viziano i bambini, questo è riduttivo e semplicistico, in quanto i nonni alla pari dei genitori perseguono obiettivi educativi e ambiscono a contribuire alla crescita dei nipoti; se occorre sanno porre limiti, ma il loro atteggiamento è impostato sulla tenerezza e la complicità. Con loro i nipoti vivono un tempo lento, trovano un riferimento affettivo ma anche occasione costante per nuovi stimoli.

I bambini hanno un sesto senso per capire chi è veramente ben disposto nei loro confronti, chi li pensa e chi invece non ha tempo o ha altre cose per la testa: “Io sento che i nonni mi pensano sempre anche quando non sono con me” questo pensiero espresso da Andrea di 4 anni, durante una conversazione mattutina a scuola, testimonia la preziosità dei nonni nella vita dei bambini, che come veri angeli custodi dell’infanzia sanno accompagnarli a guardare il futuro con serenità.

Una giornata questa per dire grazie a chi sostiene la famiglia trasmettendo valori umani e ricchezza di fede.

Barbara Messori, Coordinatrice Pedagogica

 

Condividi sui Social