Pubblicato il

“Sosteniamoci”, un progetto per supportare le famiglie di ragazzi con disabilità

Un’iniziativa promossa da Fondazione Casa del Volontariato in collaborazione con Comune di Carpi, Azienda USL di Modena e associazioni di volontariato

“Sosteniamoci”, un progetto per supportare le famiglie di ragazzi con disabilità

Psicologo, 40 anni, specializzando in psicoterapia della Gestalt, con un’esperienza di lungo corso nell’ambito della disabilità: questo il profilo di Roberto Rauso, il professionista di cui la Fondazione Casa del Volontariato (ente finalizzato al sociale della Fondazione CR Carpi) ha scelto di dotarsi nell’ambito del progetto Sosteniamoci, nato con lo scopo di supportare e informare le famiglie di ragazzi con disabilità del territorio.

Rauso, già consulente per le équipe di lavoro e impegnato nella formazione dei giovani operatori del settore sociosanitario, si occuperà ora, per il progetto Sosteniamoci, sia di supportare le famiglie, che di incontrarne di nuove, che ancora non aderiscono, per spiegare loro i vantaggi del progetto e ciò che le istituzioni e gli enti del territorio mettono a disposizione per aiutarle.

Oltre che con le famiglie, il professionista rappresenterà anche un punto di riferimento per le varie istituzioni del territorio, sia che siano direttamente coinvolte nel progetto, sia che, senza farne direttamente parte, abbiamo comunque a che fare con il tema della disabilità e dell’inclusione (come, per fare soltanto un esempio, il mondo della scuola).

Il sito del progetto si arricchisce inoltre della nuova sezione ‘Pronto Sosteniamoci’, con un numero di telefono specifico da poter contattare in caso di necessità, per chiedere informazioni, supporto o effettuare segnalazioni.

L’invito dei promotori del progetto è rivolto anche alle realtà sportive e culturali che abbiano a cuore i temi dell’inclusione, perché segnalando sul sito “Sosteniamoci” le proprie attività, portino a conoscenza di quante più famiglie possibili le varie opportunità offerte dal territorio, stabilendo così anche possibili collaborazioni.

Informazioni: www.casavolontariato.org e la pagina Facebook Fondazione Casa del Volontariato.

Condividi sui Social