Pubblicato il

Manuelito, un brutto imprevisto nel postoperatorio

Il piccolo Manuelito, giunto in Italia dal Perù accompagnato dalla missionaria Stefania Facella e operato lo scorso 2 novembre al Policlinico Sant’Orsola di Bologna, è stato colpito da una polmonite, anche se risulta negativo al covid. Un brutto imprevisto nel decorso post intervento che stava procedendo bene

Manuelito, un brutto imprevisto nel postoperatorio

 

Nel pomeriggio di ieri, lunedì 14 novembre, il Centro Missionario Diocesano di Carpi ha ricevuto comunicazione di un imprevisto nel decorso postoperatorio di Manuelito, il bambino di 14 mesi giunto in Italia dal Perù accompagnato dalla missionaria Stefania Facella e operato lo scorso 2 novembre al Policlinico Sant’Orsola di Bologna. Il piccolo, che stava meglio, aveva ricominciato a bere il latte e a mangiare, senza più drenaggio e catetere, è stato infatti colpito da una polmonite. E’ risultato negativo al covid-19 ma, con febbre e tosse, ha ora ripreso ad assumere antibiotici, che aveva già sospeso, visto il buon decorso post intervento. Il cammino di Manuelito si fa dunque più complicato, ma, come ha sottolineato Stefania, è affidato ad ottime mani, a personale di eccellenza quale quello di pediatria del Sant’Orsola.

Nel frattempo, la missionaria continua ad acquisire le competenze necessarie per eseguire, una volta dimesso il piccolo, le manovre di riabilitazione. Ancora in dubbio dove verrà eseguito il secondo intervento, in Italia oppure in Perù.

Per sostenere le spese sanitarie, è aperto il “Progetto Manuelito” attraverso cui si continuano a raccogliere offerte libere.

Per effettuare donazioni rivolgersi a [email protected] o ai numeri 059 686048 e 331 2150000.

 

Condividi sui Social