Pubblicato il

Nessuno escluso

Il 3 dicembre si celebra la Giornata internazionale delle persone con disabilità. Diverse le iniziative: dopo Mirandola anche a Modena e Carpi la celebrazione della messa inclusiva.

Nessuno escluso

 

di Gabriele Benatti

Anche le Chiese di Modena e di Carpi, il 3 dicembre Giornata internazionale delle persone con disabilità, sono chiamate ad un esame di coscienza, assieme al Vescovo Erio, chiedendosi che cosa si sta facendo nelle Comunità parrocchiali per le Persone con disabilità e le loro famiglie.

Il Servizio interdiocesano ha avviato un processo di collaborazione tra le due diocesi e costruito una rete di collegamento tra i diversi soggetti che, nell’ambito della disabilità, operano nei rispettivi territori. Le esperienze individuate, sono consultabili su un nuovo sito, all’indirizzo: retedirelazioni.altervista.org.

Ciò che risulta dalla ricognizione effettuata a livello provinciale è una realtà ricca, composta da una quarantina di organizzazioni, con finalità e natura giuridica diversa. Gran parte di questi Organismi hanno un’origine storica ben radicata nella società locale, rappresentando un patrimonio umano da salvaguardare e, soprattutto, da sviluppare e da far conoscere. Ciò evidenzia quanto afferma Castellucci: “C’è tanto bene nascosto che non fa notizia a differenza del male; c’è una rete di bene che rimane sotterranea, ma vivifica l’intero corpo ecclesiale e sociale, nonostante il dramma del male”.

Continua a leggere oppure abbonati qui.

Condividi sui Social