Pubblicato il

Carpi: un grande parco naturale “da zero a 100 anni”

Al via i lavori per il parco di Santa Croce: sarà fruibile già da questa estate. Il presidente Faglioni: “Un polmone verde cittadino”

Carpi: un grande parco naturale “da zero a 100 anni”

 

Un annuncio atteso da anni, dai carpigiani e non solo: entro la fine del mese partiranno i lavori di potenziamento del verde nel grande parco naturale a Santa Croce, di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, sulla base del progetto definitivo/ esecutivo approvato dal Consiglio di Amministrazione dell’ente. Tra la primavera in corso e quella del 2022, verranno messe a dimora 6.000 nuove piante che, sommandosi a quelle già in loco, andranno a sviluppare, a ridosso della città, un ampio polmone verde, di mitigazione ambientale e per la dimensione ricreativa e didattica, di circa 10.000 essenze vegetali.

“Dopo un accurato lavoro progettuale, in parte rallentato dall’epidemia Covid, – sottolinea il presidente Corrado Faglioni – prendono finalmente l’avvio i lavori di piantumazione del Parco. Mediante le sostanziose nuove piantumazioni, accuratamente studiate ed integrate nel contesto esistente con l’apporto di Angela Zaffignani, ideatrice del progetto, e di Samuele Rocco, progettista del verde, abbiamo pensato ad un parco naturale nel quale sono stati studiati anche gli inserimenti delle opere infrastrutturali in una ottica di completa sostenibilità per creare un ambiente naturale e sano dove svolgere attività ricreativa e di outdoor education per tutte le età.

‘Un parco da zero a 100 anni’ lo abbiamo definito e così sarà. Entro la primavera 2022 – prosegue Faglioni – tutte le opere saranno completate ma già per questa estate potremo godere di una cornice stupenda nella quale poter camminare e godere della rigogliosa presenza della natura che già da parecchi anni ha preso completo possesso del nostro parco”.

Accedi alla versione digitale e continua a leggere.

Condividi sui Social