Pubblicato il

Educazione - “Connessioni” che fanno piena la vita

Incontro online del Vescovo Erio con i capi e gli assistenti delle Zone di Carpi, Modena e Modena Pedemontana. Al centro l’antropologia cristiana

“Connessioni” che fanno piena la vita

 

Dopo alcuni mesi di preparazione, sabato 15 maggio il Vescovo Erio Castellucci ha potuto finalmente incontrare – seppure in remoto – i capi scout e gli assistenti ecclesiastici dell’Agesci di Carpi e delle Zone di Modena e Modena Pedemontana. L’incontro online, sul tema “Che cosa è l’uomo perché te ne ricordi e il figlio dell’uomo perché te ne curi?” (Salmo 8), è stato promosso dallo stesso Vescovo e dalle Zone per permettere ai capi di confrontarsi e riflettere sull’antropologia cristiana.

Durante la mattinata, monsignor Castellucci ha avuto occasione di rispondere ad alcune domande poste dai capi e sorte da confronti precedenti, riguardanti tre ambiti principali: l’uomo e la donna nel giardino, la famiglia umana, l’uomo e la donna nella storia. Le riflessioni del Vescovo in risposta alle domande hanno evidenziato la profonda connessione che si instaura tra l’uomo e Dio, tra l’uomo e gli altri, e tra l’uomo e il creato; “queste connessioni sono la chiave per una vita piena”. L’invito a tutti i capi è quindi stato quello di rimanere connessi, collegati, e a creare costanti relazioni con i propri educandi: la relazione è vera e fruttuosa quanto ciascuno si prende cura di se stesso, degli altri e del creato… continua a leggere.

Condividi sui Social