Pubblicato il

Modena, riunito il tavolo coordinamento scuola/trasporti

Una nota della Prefettura informa dell’incontro con gli enti locali sugli aspetti legati all’inizio dell’anno scolastico. Ripresa della didattica in presenza al 100%, obbligatorietà del possesso del green pass da parte dei docenti e del personale Ata, e limite di riempimento dei mezzi di trasporto all’80% della capienza

Modena, riunito il tavolo coordinamento scuola/trasporti

Foto Siciliani-Gennari/SIR

 

Si è riunito, il 31 agosto, in videoconferenza, presieduto dal Prefetto Alessandra Camporota, il Tavolo di Coordinamento previsto dal Dpcm del 3 dicembre 2020 in tema di raccordo tra lo svolgimento delle attività didattiche ed il sistema di trasporto pubblico locale.

Scopo dell’incontro è stato quello di esaminare tutti gli aspetti legati all’imminente avvio dell’anno scolastico, valutando le iniziative assunte e da assumere da parte di tutti i soggetti interessati, al fine di garantire, in piena sicurezza, il corretto e sereno inizio delle lezioni.

Alla riunione erano presenti i rappresentanti della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Modena, dei Comuni interessati, delle Forze di Polizia, dell’Ufficio Scolastico Provinciale, dei Dirigenti scolastici, di Amo e di Seta nonché il Direttore Sanitario dell’Azienda Ausl.

Erano, inoltre, presenti i rappresentanti dei Sindacati confederali e delle Associazioni dei genitori e degli studenti.

 

Didattica in presenza al 100%

In primo luogo, il Prefetto ha delineato le disposizioni attualmente in vigore che prevedono la ripresa della didattica in presenza al 100%, la obbligatorietà del possesso del green pass da parte dei docenti e del personale ATA e il limite di riempimento dei mezzi di trasporto all’80% della capienza.

Successivamente ha rammentato le indicazioni del CTS che raccomanda “laddove possibile in termini di condizioni strutturali-logistiche esistenti nei presìdi scolastici, … di mantenere il distanziamento interpersonale in posizione seduta”.

L’impossibilità di mantenere i necessari distanziamenti nelle aule non determinerà, quindi, alcuna interruzione della didattica in presenza quanto, piuttosto, esigerà l’adozione delle altre misure, ormai ben note, di prevenzione del contagio, ivi incluso l’obbligo di indossare mascherine chirurgiche nei locali chiusi.

Per quanto riguarda gli edifici scolastici, il Presidente della Provincia ha elencato le iniziative assunte per adeguare la capienza delle aule alle disposizioni per la prevenzione del contagio, anche alla luce dell’incremento delle classi previsto per il prossimo anno scolastico, e ha assicurato che saranno limitate al massimo le eventuali deroghe.

La Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, nel sottolineare la piena sinergia tra il mondo della scuola ed il sistema dei trasporti, ha assicurato l’avvio delle lezioni in presenza al 100%, grazie anche allo sforzo compiuto in tal senso dai Dirigenti scolastici. Ha informato circa la disponibilità di risorse che consentiranno l’assunzione, almeno, fino al 31 dicembre, di docenti e personale tecnico da destinare da una parte al recupero delle competenze e dall’altra alla effettuazione dei controlli previsti dalla normativa. Il Ministero dell’Istruzione sta lavorando per reperire le risorse che consentano il prolungamento dei contratti per il citato personale fino alla fine dell’anno scolastico.

In merito ai controlli dei green pass in ambito scolastico, nel corso dell’incontro si è preso atto della necessità di attendere le disposizioni che il Ministero dell’Istruzione, di concerto con le altre Autorità competenti, diramerà nei prossimi giorni e che dovrebbero prevedere la implementazione delle piattaforme informatiche in dotazione alle scuole.

 

90% del personale scolastico vaccinato e 73% degli studenti 15-19 anni

Il Dirigente del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda Ausl, dopo aver reso noti i numeri delle vaccinazioni che vedono oltre il 90% del personale scolastico vaccinato e il 73,2% degli studenti dai 15 ai 19 anni che hanno ricevuto la prima dose di vaccino o si sono prenotati, ha confermato le procedure già in vigore per il trattamento dei casi conclamati e dei relativi contatti.

Ha preannunciato, inoltre, la attivazione di un camper che a turno stazionerà davanti alle scuole per la somministrazione del vaccino e per fornire compiute informazioni a studenti, genitori e personale scolastico.

Per quanto riguarda il sistema dei trasporti, i rappresentanti di Amo e Seta ne hanno assicurato la sostenibilità con didattica in presenza al 100% in un unico turno di ingresso, anche grazie ai finanziamenti disposti dal governo che consentono di prorogare l’utilizzo di mezzi sostitutivi.

 

Sindacati e genitori, garantire condizioni di massima sicurezza

Da parte loro, sindacati hanno auspicato una rapida definizione delle relative procedure, sottolineando la necessità di un potenziamento delle modalità di tracciamento e di uno sviluppo degli interventi di prevenzione per garantire la sicurezza di tutte le persone coinvolte.

I rappresentanti dei genitori e degli studenti, dal canto loro, hanno preso atto con soddisfazione della ripresa dell’anno scolastico con la didattica in presenza al 100%, che rappresenta una assoluta priorità per assicurare agli studenti complete opportunità di apprendimento, e hanno manifestato, nel contempo, la necessità che venga garantita l’adozione di tutte le misure necessarie per evitare il diffondersi del contagio.

Al termine dell’incontro, è stato confermato il carattere permanente del Tavolo di coordinamento che tornerà a riunirsi in occasione dell’avvio dell’anno scolastico.

 

Condividi sui Social