Pubblicato il

Centro di aiuto alla vita Mamma Nina festeggia dieci anni

Sabato 2 ottobre, alla Casa della Divina Provvidenza, festa per i dieci anni di attività del Cav Mamma Nina di Carpi e Mirandola. Dal 2011 ad oggi, 39 i bambini nati e oltre 150 le mamme aiutate grazie a questo servizio di ascolto e di sostegno alla maternità difficile

di Virginia Panzani

 

Centro di aiuto alla vita Mamma Nina festeggia dieci anni

Attuale Consiglio direttivo del Cav Mamma Nina

 

Con una “merenda per la vita” nel pomeriggio di sabato 2 ottobre, presso la Casa della Divina Provvidenza a Carpi, il Centro di Aiuto alla Vita di Carpi e Mirandola festeggia i suoi dieci anni di attività. Un’opera nata dall’iniziativa un gruppo di giovani mamme che nel 2011, con l’approvazione e l’incoraggiamento del Vescovo Elio Tinti, decisero di aprirsi all’accoglienza e al sostegno di altre mamme, in sintonia con il carisma di colei che per i carpigiani è stata ed è la mamma per eccellenza, la Venerabile Marianna Saltini. Il Cav nacque in modo particolare per colmare la mancanza, fino ad allora, di tale servizio a Carpi e nel suo territorio – presente già da tempo, invece, a Cavezzo con il Sav – e si legò fin dall’inizio alla Casa Agape in una vicinanza di intenti che ben esprime la particolare vocazione di Mamma Nina al servizio della maternità difficile.

In punta di piedi, ma con l’accompagnamento spirituale e materiale di numerose persone, si è così aperto lo spazio di ascolto a Carpi – oggi situato in via Puccini 17/19 – delle donne o delle coppie che, di fronte alla scoperta dell’attesa di una nuova vita, si trovano nella difficoltà di decidere se proseguire la gravidanza.

In questi dieci anni, il Cav Mamma Nina ha contribuito alla nascita di 39 bambini, di cui 11 tramite altrettanti Progetti Gemma gestiti a livello nazionale dalla Fondazione Vita Nova – ovvero l’adozione a distanza di una mamma per accompagnarla a portare a termine la gravidanza e sostenerla nel primo anno di vita del figlio, con una somma pari a 160 euro mensili per 18 mesi -, mentre alle altre situazioni è stato possibile provvedere con risorse proprie del Cav stesso. Al momento, sono tre le donne in gravidanza sostenute con Progetto Gemma più una che si aggiungerà a breve.

Dal 2016 è attivo il magazzino del Cav presso la Casa Agape in via De Sanctis, in cui vengono raccolti, riordinati con grande cura e ridistribuiti materiali per la prima infanzia. Oltre 150 in totale sono finora le beneficiate attraverso questo servizio, che non si è mai interrotto neppure durante l’immediato post sisma e nonostante le restrizioni imposte dalla pandemia da covid-19.

Un altro ambito, che da sempre sta a cuore al Cav Mamma Nina, è la promozione della cultura della vita a tutti i livelli, nelle parrocchie, nei gruppi associativi, nelle scuolecontinua a leggere 

Cav Mamma Nina – Spazio ascolto: Carpi, via Puccini n. 17-19, su appuntamento. Telefono: 338 2854271; e-mail: [email protected]

 

Centro di aiuto alla vita Mamma Nina festeggia dieci anni

Le mamme fondatrici del Cav insieme al Vescovo Elio Tinti (febbraio 2011)

 

Condividi sui Social