Pubblicato il

Pallamano, Carpi KO nella trasferta di Sassari

Continua la ricerca della prima vittoria per i bianconeri.

Pallamano, Carpi KO nella trasferta di Sassari

Foto di Claudio Atzori

 

Il quarto turno di campionato si apre con una trasferta complicata per il Carpi, che sfida una Raimond Sassari alla ricerca della terza vittoria consecutiva, mentre i carpigiani devono cominciare a fare punti.

Il primo tempo

I bianconeri partono con il piglio giusto e con Marsan al 2′ si portano sul 2-0. Sassari non si scompone e si riporta a sotto. A Ceccarini per il Carpi rispondono i padroni di casa con Querin. Il punteggio è tre pari. Alcuni errori di troppo in fase d’attacco da parte dei ragazzi di Mister Serafini, consentono ai rossoblù di scappare a +2. Ottima iniziativa di capitan Pieracci che con un tiro raso terra sorprende Spanu.

Il Carpi accorcia e sembra resistere allo strapotere dei padroni di casa. L’illusione dura poco. Vrdoljak stacca imperioso e porta i suoi a tre lunghezze di vantaggio sugli ospiti.

Ceccarini prova a tenere vive le speranze degli emiliani, al 22’ minuto segna la settima rete per il Carpi. Su due doppi errori di D’Angelo, da solo davanti alla porta, si chiude il primo tempo. Sassari è in vantaggio 13-9.

La seconda frazione

Ad inizio ripresa, è la stessa ala destra bianconera ad immolarsi contro le transenne in un recupero difensivo da cui parte l’attacco bianconero che con Pieracci porta il punteggio 14-10. Ma i sassaresi cambiano marcia, portandosi velocemente a +6, con Serafini che chiama Time-out per salvare il salvabile. Sul 19-12 il punteggio si congela per 6 lunghi minuti, con ritmi bassi e tante imprecisioni da ambo le parti. Carpi difende bene ma in attacco è disinnescato dalla retroguardia isolana.

La vecchia guardia Francesco Malagola entra in campo giusto in tempo per imbucare D’Angelo che non sbaglia. La conclusione sfortunata di Marsan finisce invece sulla traversa e poi sulla riga di porta.

Azione a tre ben congegnata quella del Sassari attorno al 50’. L’ampio margine dei padroni di casa consente a Kokuca un prevedibile turnover. Con un Carpi sfiduciato, i sassaresi si concedono anche azioni ad alto coefficiente di spettacolarità.

Non può che terminare, con un rigore sbagliato da Samuele Serafini all’ultimo minuto, una giornata da dimenticare per i bianconeri o piuttosto da ricordare come monito. 28-19 il punteggio finale.

Un passo indietro, rispetto a quanto visto con Merano, quello del Carpi oggi. Nella prossima partita, quella casalinga contro il Cassano Magnano, i bianconeri devono assolutamente provare a smuovere la classifica, se vogliono continuare a sperare nella salvezza.

Tabellino

Sassari: Spanu, Pereira 4, Mura, Nardin 2, Del Prete (VK), Bargelli 3, Querin 5, Delogu, Halilkovic 4, Leban, Bomboi, Bardi 2, Bronzo 3, Mbaye (K), Brzic 1, Vrdoljak 4. All. Kokuca.

Carpi: Jurina, Pieracci (K) 2, Marsan 3, D’Angelo 2, Malagola, Haj Frej, Soria, Bonacini, Serafini 1, Eric 3, Beltrami (VK) 4, Sortino 1, Boni 1, Ceccarini 2. All. Serafini.

Condividi sui Social