Pubblicato il

Caritas. Siamo tutti sulla stessa barca

Caritas Diocesana: dal “tour” nelle parrocchie ai momenti di formazione, si punta a valorizzare l’incontro e le capacità di ognuno.

di Michela Marchetto

 

Caritas. Siamo tutti sulla stessa barca

 

Tra novembre 2020 e settembre 2021 la Caritas Diocesana ha svolto un viaggio attraverso tutta la Diocesi di Carpi: insieme a suor Maria Bottura e a don Riccardo Paltrinieri, abbiamo incontrato i parroci e i volontari delle Caritas Parrocchiali, per ascoltare e raccogliere testimonianze del loro impegno concreto e quotidiano, per condividere fatiche, bellezze, inquietudini, domande.

Si potrebbe dire oggi, quasi, una anticipazione di “cammino sinodale”, dunque di dialogo e di confronto in particolare sull’impegno messo in campo dalle nostre comunità nella carità verso i fratelli e le sorelle nel bisogno. Cos’è la Caritas? Cosa dovrebbe fare la Caritas?

E’ innanzitutto un luogo di “cura”, di attenzione, di responsabilità: i volontari che abbiamo incontrato nel nostro viaggio hanno posto l’accento su questi aspetti, e hanno cercato di dare risposte ai bisogni sempre nuovi e crescenti delle persone del loro territorio. Per questo le attività che la Caritas compie si definiscono “opere segno”: perché sono un segno concreto e visibile di vicinanza a coloro che si trovano in difficoltà.

L’aiuto alimentare è la prima forma di prossimità, a cui si aggiungono tanti altri contributi per sostenere l’abitare (bollette, affitto), per accompagnare i bambini e i giovani nel percorso di studi (doposcuola, materiale didattico), per indirizzare a percorsi verso il mondo del lavoro, per affrontare i problemi di salute… continua a leggere.

Condividi sui Social