Pubblicato il

Faith Gospel Choir: un canto che è preghiera e riflessione

Eseguirà il 19 dicembre al Museo diocesano “Seguiamo la Stella”, in preparazione al Natale.

di Maria Silvia Cabri

 

Faith Gospel Choir: un canto che è preghiera e riflessione

 

“Seguiamo la Stella: canti e meditazioni in attesa del Natale”. Questo il nome del concerto del Faith Gospel Choir, che si svolgerà domenica 19 dicembre alle 17 al Museo diocesano di Arte Sacra (chiesa di Sant’Ignazio, corso Fanti 44 Carpi). “Sarà un concerto in cui si altereranno canti e riflessioni in vista del Natale – spiega Nilo Pacenza presidente del Faith Gospel Choir Aps -. Siamo contenti e onorati di poter cantare in una dimensione così bella e suggestiva qual è quella del Museo diocesano”.

La storia del Faith Gospel Choir

“Come associazione di promozione sociale – prosegue Pacenza – il Faith Gospel Choir porta avanti la cultura più profonda del Gospel Americano, che vive le sue origini nei canti di lavoro degli Schiavi d’America, una delle pagine più sofferenti della Storia dell’Umanità. Non vogliamo essere solo intrattenimento ma esprimere un messaggio in quanto crediamo fortemente in quello che cantiamo: il Gospel è la nostra forma di preghiera, di spiritualità e questo si trasmette mediante i nostri brani”.

“L’esperienza del nostro coro Gospel nasce dall’incontro con il maestro Nehemiah Hunter Brown, anima e direttore del Faith Gospel Choir, musicista e pastore afroamericano che segue il coro dalla sua fondazione, nel 2004. Le sue origini, il suo senso profondo per la musica Gospel, la sua fede sono alla base del suo immenso valore artistico. Grazie a Nehemiah abbiamo avuto il privilegio di conoscere e cantare il Gospel Americano autentico: solo conoscendo il senso della sofferenza e della liberazione, si può cantare il vero Gospel”… continua a leggere.

Condividi sui Social