Pubblicato il

Emilia Romagna: record esportazioni pro-capite

Il professor Franco Mosconi traccia un bilancio della situazione economica nazionale e regionale. “Stiamo vivendo una ripresa vigorosa”.

di Franco Mosconi, docente di Economia e Politica Industriale

 

Emilia Romagna: record esportazioni pro-capite

Franco Mosconi, Valter Caiumi, Cristiano Tortelli

 

“La logistica del futuro, il punto di vista del cliente nel contesto macroeconomico”: questo il titolo del convegno che si è svolto alla Chimar Spa, con la partecipazione di tre ospiti d’eccezione: Franco Mosconi, docente di Economia e Politica Industriale al Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università di Parma, Valter Caiumi, presidente Voilàp holding e presidente Confindustria Emilia Area Centro e Cristiano Tortelli, amministratore delegato PetrolValves Spa. In merito al macro-tema delle previsioni in materia economica, è lo stesso professor Mosconi a intervenire.

 

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) nel suo ultimo ‘Outlook’ (ottobre 2021) prevede un buon ritmo di crescita per questo biennio 2021-2022, una crescita che porterà a recuperare il crollo subito da tutte le economie nel 2020 a causa del lockdown. I dati sono i seguenti: il PIL mondiale crescerà del 5,9% (2021) e del 4,9% (2022).

Concentrando la nostra attenzione sulle ‘Economie avanzate’ (sottoinsieme di cui fa parte l’Italia) le percentuali diventano +5,2% e +4,5%. Per l’Italia, la previsione del FMI parla di un +5,8% e un +4,2%. Va detto, a quest’ultimo riguardo, che non sono pochi i Centri studi che per l’Italia stimano una crescita superiore al 6% già in questo 2021. In tutti questi casi, la somma della crescita 2021-2022 è più che sufficiente a recuperare il calo subito dall’economia mondiale nel 2020.

Lungo la stessa linea del recupero più che completo – rispetto ai cali del 2020 – si muovono le previsioni di Prometeia, elaborate per Unioncamere Emilia-Romagna. Si tenga però presente che da noi (Italia e principali regioni industriali) il crollo è stato particolarmente forte nel 2020 (-9%). Siamo quindi nel bel mezzo di una ripresa vigorosa dell’economia, anche se restano sul tappeto numerosi problemi (in primis, le crescenti disuguaglianze fra le persone)… continua.

Condividi sui Social