Pubblicato il

L’inverno demografico possa diventare una primavera

Papa Francesco ha lanciato l’allarme, poi ripreso anche dal presidente Mattarella. Il vescovo Castellucci: “Invertire l’attuale tendenza”.

di Maria Silvia Cabri

 

L’inverno demografico possa diventare una primavera

foto:Vatican Media – SIR

 

“Inverno demografico”: in occasione dell’Angelus di Natale, Papa Francesco ha lanciato un appello, denunciando appunto “la tragedia dell’inverno demografico” italiano che “va contro le nostre famiglie, la nostra patria e il nostro futuro”.

In Italia non si fanno più figli e, almeno dal 2015, versiamo in un’emergenza demografica che non ha uguali se confrontata con gli altri Paesi europei. Da allora l’Italia ha perso 436 mila cittadini, come se tutti gli abitanti di Brescia e Messina fossero stati sterminati da un bombardamento silenzioso ma spietato, quello della denatalità. Per trovare una recessione demografica simile, bisogna risalire indietro di un secolo, agli anni immediatamente successivi alla Prima guerra mondiale, quando il combinato disposto tra il conflitto e l’influenza spagnola fece registrare un calo altrettanto grave.

In occasione nell’Anno Famiglia-Amoris laetitia, il Papa ha presentato la “Lettera agli sposi”: solo dalla creatività familiare la risposta ai problemi sociali ed ecclesiali… continua a leggere.

Condividi sui Social