Pubblicato il

25 marzo: consacrazione di Russia e Ucraina al Cuore Immacolato di Maria

L'invito alla comunità ucraina. Gli appuntamenti nei santuari mariani carpigiani dei Ponticelli a San Marino e di Santa Croce e in Duomo a Mirandola.
25 marzo: consacrazione di Russia e Ucraina al Cuore Immacolato di Maria
Santuario Madonna dell’Aiuto di Santa Croce di Carpi

 

In comunione con il Papa che domani, venerdì 25 marzo, durante la Celebrazione della Penitenza che presiederà alle 17 nella Basilica di San Pietro (diretta su TV2000), consacrerà all’Immacolato Cuore di Maria la Russia e l’Ucraina, tutte le diocesi del mondo sono invitate a ripetere questo gesto che può diventare un modo particolarmente significativo per pregare per la pace.

Ieri è stato inviato a tutti i Vescovi del mondo il testo dell’atto di affidamento così che in ogni chiesa locale sarà possibile unirsi in comunione con il Papa.

Anche la Chiesa di Carpi raccoglie l’invito del Papa e propone nella giornata di venerdì 25 marzo tre momenti di preghiera valorizzando in particolare i due santuari diocesani della Madonna dei Ponticelli di San Marino e della Madonna dell’Aiuto di Santa Croce e il Duomo di Mirandola intitolato a Santa Maria Maggiore. A tutti questi appuntamenti è stata invitata, tramite l’assistente don Alessandro Sapunko, la comunità ucraina presente in città.

La consacrazione a Maria – spiega don Carlo Bellini, vicario episcopale per la pastorale – è un atto di devozione che si è diffuso negli ultimi tre secoli. Con Giovanni Paolo II si ha una ulteriore diffusione sul piano personale con la formula del suo motto «totus tuus» e da grande risalto all’aspetto comunitario consacrando nazioni, continenti e il mondo. Oggi si parla più correttamente di atto di affidamento a Maria facendo riferimento alla scena della crocifissione del vangelo di Giovanni in cui Gesù affida al Madre al discepolo e il discepolo alla Madre. L’affidamento a Maria comporta anche una comunione tra i discepoli in una reciproca ospitalità”.

Momenti di preghiera di venerdì 25 marzo

Santuario della Madonna dell’Aiuto di Santa Croce di Carpi

  • Ore 18.30: Preghiera e atto di affidamento presieduto da don Carlo Bellini, vicario episcopale per la pastorale e l’evangelizzazione, testimonianza di Suor Maria Bottura, direttrice della Caritas diocesana

Santuario della Madonna dei Ponticelli di San Marino di Carpi

  • Ore 20: Santa Messa e Via Crucis, intervento di Suor Maria Bottura, direttrice della Caritas diocesana e atto di affidamento presieduto dal vicario generale monsignor Gildo Manicardi

Duomo di Mirandola – Via Crucis per i missionari martiri

  • Ore 21 promossa dalla parrocchia di Mirandola e dal Consiglio Missionario Diocesano Via Crucis in memoria dei missionari martiri e preghiera per invocare la pace in Ucraina e in ogni parte del mondo.

Condividi sui Social