Pubblicato il

Bike to Work: Stanziati 20mila euro per chi va a lavorare senza inquinare

Si stima che potranno esser soddisfatti circa 300 partecipanti, seguendo una tendenza positiva che ha visto numeri crescenti di anno in anno
Bike to Work: Stanziati 20mila euro per chi va  a lavorare senza inquinare
Bike to work

 

 

“Bike to work”: visto il successo registrato lo scorso anno, la Giunta comunale ha rinnovato il progetto volto a favorire la mobilità sostenibile. Il Comune ha infatti rifinanziato con ventimila euro il progetto che prevede un contributo a chi va al lavoro senza usare l’auto: si tratta di 20 centesimi al chilometro, fino a un massimo di 50 euro mensili, per chi, purchè sia maggiorenne e residente a Carpi, percorre il tragitto casa-lavoro con un mezzo “sostenibile”.

Dunque, mediante la bicicletta o il monopattino o a anche a piedi.

Il tragitto in questione deve essere sul percorso “ragionevolmente il più breve e sicuro”, e di almeno 700 metri ogni tratta.

Il fondo stanziato quest’anno dalla Giunta nell’ambito delle politiche di sostegno alla transizione ecologica e l’ambiente, è stato aumentato del 25% rispetto allo scorso anno, quando era di 16mila euro. L’avviso integrale è pubblicato sul sito del Comune: il progetto scadrà il 30 novembre, e quest’anno è stata anche semplificata la procedura, perché le domande vanno fatte – da adesso fino al 31 luglio – direttamente sulla applicazione dedicata, scaricabile dal sito wecity.it o dalle consuete piattaforme. Per qualsiasi informazione è possibile scrivere anche all’ufficio Ambiente e Transizione Ecologica del Comune: [email protected]

Si stima che potranno esser soddisfatti circa trecento partecipanti, seguendo una tendenza positiva che ha visto numeri crescenti di anno in anno: oltre 250 aderenti solo nel 2021, per complessivi 93.000 chilometri percorsi senza usare veicoli inquinanti.

 

 

 

 

Condividi sui Social