Pubblicato il

Università a Carpi – Posata la prima pietra del Polo di ingegneria

Il progetto finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi

Università a Carpi - Posata la prima pietra del Polo di ingegneria

 

Questa mattina, martedì 26 aprile la Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi ha dato il via ai lavori per realizzare, a Carpi, il Polo d’Innovazione, la struttura che ospiterà il nuovo un corso di laurea magistrale di tipo ingegneristico dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Simbolicamente, infatti, il presidente della Fondazione, Corrado Faglioni e il sindaco Alberto Bellelli, hanno posato la “prima pietra” del nuovo spazio polifunzionale, situato nell’Oltreferrovia, in via Corbolani, e per la cui progettazione e direzione lavori la Fondazione si è affidata al Gruppo Lombardini22, mentre per la parte edile ha appaltato i lavori al gruppo modenese AeC Costruzioni. Presenti all’evento anche il professor Giacomo Cabri, delegato alla didattica di Unimore, e il progettista della Lombardini22, Marco Zanibelli. Per il progetto di alta formazione la Fondazione CR Carpi ha investito 18,5 milioni di euro, dei quali, 6 milioni destinati all’Università, per sostenere in orizzonte temporale di dodici anni l’attività didattica e di ricerca, e 12,5 milioni per realizzare il Polo Universitario, la cui struttura avrà una superficie di circa 5.000 mq. La fine dei lavori è prevista tra la primavera e l’estate 2023 per consentire l’avvio dell’anno accademico 2023/2024, compatibilmente con i tempi tecnici richiesti dalla procedura di accreditamento della sede e del corso da parte del Ministero dell’Università e Ricerca e di ANVUR.

 

Condividi sui Social