Pubblicato il

Nazareno: visita all’acetaia Gambigliani Zoccoli

Un momento esplorativo e di formazione per i ragazzi.

Nazareno: visita all'acetaia Gambigliani Zoccoli

 

È un rapporto che riprende dopo il biennio pandemico quello che lega il Centro di Formazione Professionale “Nazareno” di Carpi (Modena) con il Consorzio Produttori Antiche Acetaie e l’Associazione Esperti Degustatori di Aceto Balsamico Tradizionale D.O.P. di Modena.

Lo scorso mercoledì, primo giugno, un gruppo di allievi del quarto anno IeFP del corso per “Tecnico della Preparazione Pasti”, l’ultimo del proprio ciclo di studi, è stato ricevuto da Consorzio e AED per una mattinata dedicata al balsamico, alla sua produzione, alla degustazione e all’abbinamento gastronomico. La lezione è stata ospitata all’interno dell’Acetaia Gambigliani Zoccoli di Gaggio in Piano, frazione di Castelfranco Emilia (Modena) e tenuta dal titolare, nonché presidente sia del Consorzio che dell’AED, Mario Gambigliani Zoccoli.

Per l’istituto carpigiano si è trattato di un momento esplorativo oltre che di formazione dei singoli ragazzi. Il docente Matteo Casalgrandi spiega che la scuola è intenzionata a sviluppare delle sinergie sempre maggiori con il Consorzio Produttori Antiche Acetaie attraverso visite guidate, esperienze comuni, appuntamenti sul territorio e poi vorrebbero attivare a scuola una batteria per la produzione dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena che aiuterebbe i ragazzi a prendersi cura di questo prodotto.

 

Nazareno: visita all'acetaia Gambigliani Zoccoli Nazareno: visita all'acetaia Gambigliani Zoccoli

Condividi sui Social