Pubblicato il

L’ITIS Leonardo da Vinci alla Shell Eco-marathon Europe

Il Team Zero C dell’ITIS Leonardo da Vinci di Carpi in gara per la sfida sul futuro della mobilità. Dal 28 giugno al 6 luglio, nel circuito di Nogaro in Francia due competizioni che vedono in pista anche un gruppo di studenti dell'Istituto carpigiano.

L'ITIS Leonardo da Vinci alla Shell Eco-marathon Europe

 

La Shell Eco-marathon, storico progetto dedicato all’innovazione e alla mobilità sostenibile, torna a scolgersi in presenza con una nuova edizione che vede, dopo due anni, il ritorno della gara pista.  I prossimi eventi, previsti per il 28 giugno-1 luglio e 6-3 luglio presso il Circuito Paul Armagnac di Nogaro, in Francia, vedranno protagonisti anche gli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale Leonardo da Vinci di Carpi, con il Team Zero C.

Nella prima delle due date, dedicata ai veicoli della categoria Prototype – che prevede veicoli leggeri e ultra-efficienti, spesso a tre ruote – i team dovranno compiere 10 giri del circuito in un tempo massimo di 39 minuti, per una distanza totale di 16 km: a vincere sarà il team che, grazie alla sua creatività e al know-how tecnico, riuscirà a terminare la prova con il minor consumo di carburante. La seconda competizione, invece, sarà dedicata alla categoria Urban Concept, che per la prima volta quest’anno vedrà coinvolti i veicoli con la guida autonoma.

Il Team Zero C parteciperà alla competizione nella categoria dedicata ai prototipi elettrici, con un veicolo  che, grazie ai materiali utilizzati – è realizzato quasi completamente in fibra di carbonio –, lo studio areodinamico e i suoi 28 kg di peso approssimativo, consente di raggiungere ottime prestazioni. Inoltre, a rappresentare il team a Nogaro sarà un gruppo di lavoro ristretto, che comprenderà il team manager, due studentesse che piloteranno i veicoli, cinque studenti tra meccanici, elettronici ed informatici, oltre che i professori che portano avanti questo progetto all’interno dell’Istitito dal 2007.

“Il veicolo con cui gareggeremo è stato realizzato interamente da noi studenti, con l’ausilio, per alcune lavorazioni più complicate, di lavoratori esperti e di alcune aziende che ci supportano. – ha affermato Matteo Subazzoli, studente dell’ITIS Leonardo da Vinci – A causa dello stop forzato causato dalla pandemia siamo stati costretti a  ricostruire il team da zero, ma siamo determinati a fare del nostro meglio per raggiungeere il miglior risultato possibile.”

“Shell Italia è orgogliosa di vedere tornare in pista la Shell Eco-Marathon, che si conferma nuovamente una bellissima occasione per lavorare con i ragazzi delle scuole superiori e delle università sullo sviluppo di soluzioni per il futuro della mobilità. – commenta Valeria Contino, Responsabile Relazioni Esterne di Shell Italia – Siamo fieri della partecipazione dei ragazzi italiani, che anche dopo un periodo complesso come quello trascorso, non hanno mai perso la volontà di investire nel loro futuro e nel loro talento per imparare a innovare con determinazione e spirito di squadra.”

La Shell Eco-marathon è la più importante competizione per l’innovazione nella mobilità che si svolge ogni anno in Europa, America e Asia e coinvolge studenti delle materie STEM provenienti dai tre continenti.  La competizione avviene in un contesto in cui i leader di oggi e di domani, oltre a un vasto pubblico fortemente interessato alle tematiche energetiche, incoraggiano il dibattito su soluzioni sostenibili per affrontare la crescita del fabbisogno energetico mondiale. Scopo dell’iniziativa è di coinvolgere i cittadini europei su tematiche relative all’energia e alla mobilità, ponendosi come fonte di ispirazione nel considerare soluzioni innovative.

Condividi sui Social