Pubblicato il

Festa dei Santi Anna e Gioacchino: Mirandola, il grazie a tutti i nonni

La parrocchia di Mirandola ha celebrato la Giornata mondiale dei nonni e degli anziani domenica 24 luglio, alla Messa delle 10.30 in Duomo, nel ricordo dei Santi Anna e Gioacchino. Una ricorrenza fortemente voluta da Papa Francesco in onore di quanti sono “anello di congiunzione tra le generazioni”

di Virginia Panzani

 

Festa dei Santi Anna e Gioacchino: Mirandola, il grazie a tutti i nonni

Foto di Enrico Forapani

 

Oggi, martedì 26 luglio, si celebra la memoria liturgica dei Santi Anna e Gioacchino, genitori della Vergine Maria e nonni di Gesù. Proprio nel ricordo di questi due Santi, Papa Francesco ha istituito nel 2021 la Giornata mondiale dei nonni e degli anziani, fissata alla quarta domenica di luglio e da lui fortemente voluta per valorizzarli, come meritano, quali “anello di congiunzione tra le generazioni, per trasmettere ai giovani esperienza di vita e di fede. I nonni, tante volte, sono dimenticati e noi dimentichiamo questa ricchezza di custodire le radici e di trasmettere”.

Nel Duomo di Mirandola, domenica 24 luglio, al termine della Messa delle 10.30, in cui si è pregato per i nonni e gli anziani, il parroco, don Fabio Barbieri, ha invitato all’altare tutti i nonni presenti per scattare una foto insieme a ricordo di questa Giornata. Un modo per esprimere loro il più sentito ringraziamento per ciò che sono e che fanno non solo nelle rispettive famiglie, ma anche per l’intera comunità, nella costanza del loro servizio quotidiano e nel silenzio della loro vita di preghiera.

 

Condividi sui Social