Pubblicato il

Qui il mondo tace

Si riapre il conflitto per il possesso delle risorse minerarie. La solidarietà della Chiesa di Carpi e il grazie di padre Ippolito.

Qui il mondo tace

 

“ E’ un atto di attenzione verso questi nostri fratelli congolesi che da anni fanno ormai parte della comunità diocesana di Carpi visto le crescenti responsabilità pastorali a loro affidate”. Con queste parole il vicario generale monsignor Gildo Manicardi ha motivato, nel corso dell’omelia, la decisione di dedicare la celebrazione eucaristica di domenica 11 dicembre in Cattedrale alle popolazioni e alla chiesa del Congo impegnate in una mobilitazione per fermare la guerra che si sta riaccendendo nell’est del paese ad opera del movimento Marzo 23 sostenuto dal governo del vicino Ruanda. Hanno partecipato alla concelebrazione, oltre al direttore del Centro Missionario don Antonio Dotti, promotore dell’iniziativa, a don Emiddio Voli, anche una decina di sacerdoti congolesi, sia religiosi che incardinati nella diocesi.

Continua a leggere oppure abbonati qui.

Condividi sui Social