Pubblicato il

Carità fa rima con preghiera

I volontari del “Gruppo cappelletti” al servizio delle missioni, delle necessità dei poveri e della parrocchia.

Carità fa rima con preghiera

 

L’idea di creare un “Gruppo cappelletti” è nata una ventina di anni fa, da alcuni parrocchiani di Quartirolo. All’epoca il parroco don Claudio Pontiroli aprì la porta della sua cucina per dare spazio a giovani parrocchiane che hanno cominciato a riunirsi intorno al tavolo, per realizzare il desiderio di “creare qualcosa insieme” e, allo stesso tempo, di sentirsi parte di una comunità. Da allora, cappelletto dopo cappelletto, il desiderio si è trasformato nel bisogno di lavorare fianco a fianco, per mettere a disposizione il proprio tempo e le proprie abilità di cuoche a servizio altri e, in particolare, dei più bisognosi.

Continua a leggere oppure abbonati qui.

Condividi sui Social