Pubblicato il

“I Volti di Maria” al Museo diocesano di Carpi

Il gruppo “Arte in Movimento” inaugura il 6 maggio a Sant'Ignazio una mostra collettiva sulla Madonna
da sinistra Sandra Andreoli, Dante Colli e Andrea Beltrami

 

“I volti di Maria” è il titolo della mostra d’arte collettiva promossa dagli artisti del gruppo “Arte in Movimento”, sezione artistica dell’associazione culturale “Il Portico”. L’esposizione sarà inaugurata sabato 6 maggio alle 17 al Museo diocesano di Arte Sacra (chiesa di Sant’Ignazio, corso Corso 44) di Carpi, dove resterà visitabile per i mesi di maggio, giugno e luglio.

“L’impegno a rappresentare ‘I volti di Maria’ attraverso diverse forme espressive – spiega Sandra Andreoli, presidente di ‘Arte in Movimento’ – assume per tutti noi artisti coinvolti un’occasione di riflessione sulla figura di Maria. C’è anche un legame speciale tra Maria e la Città e la Chiesa di Carpi: a Lei nella sua dimensione sacra più affascinante, quella dell’Assunta, è stata intitolata la Cattedrale e i carpigiani a Lei sono devoti da secoli”. “Proprio l’Assunta – prosegue l’artista – è stata scelta dal nostro gruppo ‘Arte in Movimento’ come esempio di Bellezza e come Patrona del nostro operare in quanto simbolo del misterioso passaggio dalla terra al cielo. Nostro obiettivo è che questo progetto possa essere un momento di incontro coinvolgente per tutti, per vivere in pienezza e con linguaggi diversi il mese dedicato a Maria e la festa del Patrono della città di Carpi”.

Saranno presenti 35 opere tra pittura, scultura e disegno di 16 artisti: Sonia Maria De Oliveira, Campo’s  Sandra Campostrini, Nicolò Arioli, Giuseppe Andreoli, Sandra Andreoli, Giuseppe D’Italia, Maurizio Setti, Giorgio Andreoli, Nuccia Andreoli, Mariella Gualtieri, Tamidi’s Oto Covotta, Federico Giroldi, Sebastian Tarud. Sarà, inoltre, allestito uno spazio dedicato a tre cari amici artisti, che purtroppo non sono più in vita ma che hanno fatto parte del gruppo “Arte in Movimento”. Verrà esposta una loro opera come omaggio e in segno d’amicizia, a testimonianza che la loro arte vive sempre in mezzo a noi: Sergio Bigarelli, Romano Pelloni, Rosanna Zelocchi.

 

Inaugurazione

L’inaugurazione è prevista sabato 6 maggio alle 17, nella chiesa di Sant’Ignazio sede del Museo Diocesano di Carpi, alla presenza delle autorità civili e religiose, dei rappresentanti degli enti promotori e sostenitori, come Diocesi, Comune di Carpi, Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi e Lions Club Carpi Host. Il commento artistico alle opere sarà affidato al professor Mario Bizzoccoli e alla professoressa Paola Losi. Seguirà alle 18 il concerto “ECCOMI (I Sì di Maria e i nostri Sì)” con la cantautrice Rachele Consolini accompagnata dalla Band Ra. Dio. Luce.

Eventi collaterali

Venerdì 12 maggio, alle 21, conferenza di carattere teologico sul linguaggio dell’arte dedicata a Maria. “I volti di Maria nell’arte. I linguaggi degli artisti, la narrazione dei Vangeli e i misteri della fede”. Relatore monsignor Ermenegildo Manicardi, vicario generale della Diocesi.

Sabato 27 maggio, alle 18, concerto del Coro Cai Carpi dal titolo “Santa Maria, Signora della neve”, diretto da Franca Bacchelli.

 

Condividi sui Social