Pubblicato il

Lions Mirandola. Tanti service oltre la pandemia

Chiusura dell’annata per il Lions Club, tra concerto della Banda Lennon e assegnazione di onorificenze e borse di studio

Lions Mirandola. Tanti service oltre la pandemia

 

L’annata 2020-21 del Lions Club Mirandola si è chiusa nei giorni scorsi con uno splendido incontro “in presenza” all’aperto, allietato dal concerto della Banda John Lennon della Scuola di Musica “Andreoli”, diretta dal maestro Mirko Besutti, nella cornice di Villa Fondo Tagliata, sede del Club stesso. Nonostante il lockdown e le limitazioni, l’annata del Club è stata piena di iniziative e di service che rimarranno a lungo nella memoria dei soci.

All’inizio della serata, l’ingresso nel Club di due nuove socie, accolte dalla presidente Antonella Cavicchi: Ylenia Franciosi, commercialista, già allieva del professor Marco Biagi, e Cosetta Cavicchi – assente per un impegno di lavoro-, dirigente di un’azienda del biomedicale. Il concerto, dedicato alla musica jazz, ha avu- to come attore principale Gianni Vancini, docente di sassofono, già allievo e ora insegnante della Scuola di Musica Andreoli. Accanto a lui si sono esibiti alcuni suoi allievi, particolarmente distintisi nello studio dell’improvvisazione, elemento caratteristico della musica jazz. Fra un brano e l’altro, è stata consegnata ad Augusto Longhini, anch’egli solista ed allievo di Vancini, la borsa di studio dei Lions, assegnata alla Scuola Andreoli e intitolata al celebre sassofonista mirandolese Rudy Trevisi… continua a leggere.

Condividi sui Social