Pubblicato il

Oratorio Eden: c’è un posto per tutti

Grazie ai servizi educativi promossi dall’associazione Effatà varie proposte dedicate agli adolescenti.

di Giacomo Sforzi

 

Oratorio Eden: c’è un posto per tutti

 

Mentre si svolge a Bologna la sesta edizione della Settimana Nazionale della Dislessia, dedicata a far luce sui Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA), a Carpi l’Associazione Effatà Onlus è da anni impegnata nel supporto di ragazzi, ragazze e famiglie quotidianamente alle prese con i disagi causati da una diagnosi di DSA. Questi disturbi, ancora poco conosciuti nonostante tocchino più di 2 milioni di italiani, non sono causati né da deficit di intelligenza né da problemi ambientali o psicologici, ma riguardano una modalità di funzionamento differente delle reti neuronali coinvolte nella lettura, scrittura e calcolo. All’interno dell’Associazione Effatà questi disturbi sono affrontati in primo luogo dal Centro Up-Prendo, uno dei tre progetti coordinati dalla Onlus carpigiana, che si svolgono presso l’Oratorio Cittadino “Eden” di Carpi.

Il Centro Up-Prendo

Il Centro Up-Prendo si occupa di adolescenti e ragazzi con diagnosi di Disturbo dell’Apprendimento, con l’obiettivo di sostenere i suoi frequentanti e favorire l’apprendimento delle materie di studio. Il Centro, attivo principalmente per le scuole elementari e medie, prevede anche uno sportello dedicato a ragazzi delle scuole superiori, per aiutarli ad elaborare e apprendere un giusto metodo di studio, ma si occupa anche di fornire una formazione adeguata ad insegnanti, educatori e impegnati a seguire ragazzi con diagnosi di Disturbo dell’Apprendimento. È attivo anche uno sportello di assistenza, per supportare genitori e famiglie in difficoltà, disponibile anche a fornire maggiori informazioni agli interessati.

Centro Educativo Hip-Hop: fare gruppo e scoprire talenti

Un’altra realtà importante gestita da Effatà è il Centro Educativo Hip-Hop, che ha riaperto i battenti lo scorso 13 settembre. Il Centro accoglie prevalentemente ragazzi della scuola secondaria di primo grado, ma è in programma l’attivazione di piccole sezioni anche per le scuole primarie e secondarie di secondo grado… continua a leggere.

Condividi sui Social